I servizi di outsourcing hanno senso per la vostra piccola impresa?

È un problema che la maggior parte degli imprenditori deve affrontare a un certo punto. Vogliono far crescere la loro attività, ma le attività quotidiane li tengono troppo occupati per concentrarsi su ciò di cui hanno bisogno per espandersi.

Ad un certo punto, dovrai dare priorità al lavoro da supervisionare e a quello che può essere spostato altrove. Questo è un concetto difficile per molti piccoli imprenditori, l’idea di non avere una completa supervisione di ogni minuto di azione all’interno della propria azienda riempie molte persone di paura. Purtroppo, questo ostacola la crescita.

A meno che non si lavori nel settore, è probabile che quando ci si immaginava di gestire la propria attività, non si immaginassero scatole da imballaggio o etichette da stampa. Se prendiamo questo come punto di partenza, comincia ad avere senso esternalizzare i vostri servizi di fulfillment.

Potete lasciare che si concentri sulla crescita e su ciò che immaginava di fare quando pensava di gestire un’azienda.

Potreste aver iniziato a prendere in considerazione la possibilità di spostare la vostra conformità dall’outsourcing e ne state valutando i vantaggi. Qualunque cosa stiate pensando, ecco una breve lista di motivi per cui l’outsourcing può avere molto senso per una piccola impresa.

Risparmiare denaro

Potreste pensare che non sia così, perché dovete pagare per una società esterna. Infatti, l’elaborazione dei vostri ordini è gratuita nella sua interezza. Tuttavia, a lungo termine, l’utilizzo di una società di fulfillment vi farà risparmiare denaro perché può combinare tutti i vostri ordini e approfittare di un prezzo più basso per la spedizione.

Risparmio di tempo

Questo potrebbe essere uno dei punti più importanti della vostra lista. Come piccolo imprenditore, la tua vita non si fermerà mai. È assolutamente fondamentale poter dare priorità al lavoro da svolgere. Con l’esternalizzazione di compiti non necessari, ci si può concentrare su azioni commerciali più positive.

Risparmiare spazio

Non è difficile far sì che i vostri prodotti e i vostri imballaggi prendano il controllo della vostra area di lavoro. Prima di tutto, questo disordine verrebbe eliminato se fosse consegnato ad una società esterna. In secondo luogo, se dovete pagare per un magazzino o uno spazio di lavoro più grande per ospitare il vostro inventario, potreste eliminare queste spese generali e compensarle con il costo del servizio di adempimento.

Aumento della precisione

Gli errori possono costare alle aziende un sacco di soldi. In quanto piccola impresa, queste spese possono facilmente rappresentare la differenza tra realizzare un profitto e non realizzare un profitto. Una società di fulfillment è dedicata al processo di ottenere il vostro prodotto dove deve essere, intatto e puntuale.

Probabilmente avete cento e un centinaio di compiti diversi sulla vostra lista. Questo potrebbe significare affrettare un lavoro, aumentando le possibilità di errore.

Accetta il consiglio di un esperto

Ci saranno sempre leggi e regolamenti che dovrete negoziare quando distribuirete i vostri prodotti. Ancora di più se si cerca di spedire a livello internazionale. Anche se è importante capire questo, imparare tutte le regole e stare al passo con esse richiede molto tempo. Un’azienda di imballaggio e confezionamento sarà un’esperta in questo campo, risparmiandovi molte seccature e assicurandovi di rispettare le ultime leggi.

Appaltare o no?

Nonostante questi motivi, ci sono momenti in cui l’outsourcing non è una buona opzione per voi. Dovete fare una valutazione onesta di dove si trova la vostra azienda. Il primo motivo per cui potrebbe non essere una buona idea è che il flusso di cassa è limitato. Avete l’obbligo di pagare un contratto a cui vi siete iscritti e se non riuscite a rispettarlo, allora è una pessima idea.

Il secondo motivo è se si ha un’attività estremamente specializzata. La maggior parte delle società di adempimento offrirà un servizio di imballaggio personalizzato di alta qualità. Tuttavia, se il vostro prodotto ha requisiti molto specifici, allora potrebbe essere meglio gestirlo internamente.

In breve, non c’è un punto di svolta esatto nel momento in cui l’outsourcing funzionerà per voi. Dipende dalle vostre esigenze, dal budget e dagli obiettivi che volete raggiungere.

Stabilire questo vi aiuterà sicuramente a prendere la decisione. Lavorare con una società di gestione degli utili è un grande vantaggio se la vostra azienda è pronta a fare questo passo.

outsourcing

6 consigli per l’outsourcing intelligente delle piccole imprese

Dal 2010 circa utilizziamo aiuti in outsourcing/appalto per lo sviluppo web, il marketing, il design e alcune altre cose nel nostro business. Ci sono stati alcuni grandi progetti e alcuni che vorrei poter rifare. Ecco i nostri sei consigli per prendere decisioni intelligenti sull’outsourcing delle piccole imprese.

1. Utilizzare una piattaforma

Ci sono molte buone piattaforme e servizi che consentono di creare facilmente descrizioni di posti di lavoro e assistenza per l’assunzione. Non consigliamo nessun servizio particolare. Una volta scelta una piattaforma che funziona per voi, vi suggeriamo di seguirla, altrimenti rischiate di essere trascinati in troppe direzioni cercando di gestire diverse interfacce.

2. Prendetevi il tempo per fare chiarezza

Cosa volete che faccia esattamente, passo dopo passo, questa persona? Di quali competenze ha bisogno? E come riferirà il tempo e invierà il lavoro per la revisione? Prendi una descrizione chiara nella tua mente, poi mettila su carta e, ancora meglio, registra uno screenshot o un video che spieghi il tipo di cosa che stai cercando.

Niente è meglio degli esempi se si vuole creare un sito web. Quando c’è un altro sito (o altri siti) che ti piace, compila i link con un elenco di ciò che ti piace e di ciò che non ti piace di loro.

Questo aiuterà automaticamente i richiedenti a classificarsi se non svolgono un lavoro di qualità, e interesserà le persone orientate alla qualità se vedono una descrizione che ha una certa chiarezza.

3. Ricerca di specialisti

L’outsourcing funziona molto meglio se si assumono specialisti piuttosto che persone con competenze generali. Se avete 20 cose che vorreste esternalizzare, è meglio dividerle in gruppi speciali e assumere quattro professionisti indipendenti a 10 ore alla settimana piuttosto che assumerne uno a 40 ore alla settimana.

Quando si assume per competenze specifiche, i lavoratori si sentiranno più sicuri di sé e avranno più chiarezza su ciò di cui hanno bisogno e che si aspettano.

4. Non essere tirchio

Molte persone sono attratte dall’outsourcing per risparmiare denaro sfruttando manodopera a basso costo. Fate attenzione. Certo, a volte è possibile trovare qualcuno qualificato e bravo da un altro paese per aiutarvi, va bene, ma non lasciate che una tariffa oraria bassa vi attiri ad assumere qualcuno qualificato, vi porterà solo a un mal di testa a lungo termine.

Se una tariffa oraria sembra troppo buona per essere vera, probabilmente lo è. Molti freelance approfittano di più conti e lavorano e fatturano più clienti contemporaneamente; in sostanza raddoppiano o triplicano la tariffa che fanno pagare diluendo il loro tempo.

L’unico modo per evitarlo è assumere un aiuto qualificato ad un prezzo ragionevole e controllare regolarmente il proprio lavoro.

5. Prova per i dettagli

Quando scriviamo una descrizione del lavoro includeremo il testo proprio al centro della descrizione che dice qualcosa di simile a Quando rispondi a questo lavoro, inizia la tua lettera di presentazione con la frase: “Sono ben qualificato per questo lavoro perché…”. Se sei un candidato attento e attento ai dettagli, verrai catturato, altrimenti tendiamo ad andare avanti.

Un altro trucco che usiamo è quello di chiedere loro di descrivere i servizi offerti dalla nostra azienda fornendo solo il nome della società. Ciò dimostra non solo la loro ingegnosità nella ricerca, ma anche la loro capacità di contestualizzare e riassumere le informazioni di base.

6. Fate attenzione

Ci sono molti ostacoli legali che si possono incontrare quando si assumono lavoratori a contratto. Assicuratevi che firmino un contratto di subappalto che chiarisca che lavorano come subappaltatori e non come dipendenti.

Anche un accordo di non divulgazione, di proprietà intellettuale e di arbitrato può avere senso. Consultate un avvocato qualificato prima di prendere qualsiasi decisione importante e seguite sempre le regole del Dipartimento del Lavoro.

L’uso di un aiuto esterno può essere un grande sollievo… o un grande mal di testa a seconda di come lo si fa e di quanto si è preparati in anticipo.

Macchina confezionatrice Envastick

Credito fotografico: cybrain / servizio di imballaggio per persiane

Deja una respuesta

Tu dirección de correo electrónico no será publicada. Los campos obligatorios están marcados con *